giovedì 25 luglio 2013

Quaquaraquà

Sono io qui il quaquaraquà. Incoraggio tutte, tutte voi e lo faccio col cuore.

E io oggi sono depressa perchè arriva il ciclo, perchè maritino è guarito e non ha più il batterio perciò non ha più nessun problema e apparentemente nemmeno io ma tutto questo evidentemente non basta! Ora partirà per due mesi e mi mancherà da morire e sarò sola con la sensazione di smarrimento senza avere idea di cosa fare a chi rivolgermi a chi chiedere.

Avrei voglia di andare in bagno e piangere per almeno un quarto d'ora di seguito, maledetti ormoni...invece sto in ufficio, sola e non posso muovermi.

Invoco la menopausa, non ne posso più, è logorante.

mercoledì 24 luglio 2013

Rientro a casa

Le vacanze sono andate benissimo, chevvelodicoaffare...ho staccato tanto, diciamo all'80%, era abbastanza utopico pensare ad un 100%! Ho evitato il pensiero, i conteggi, i dolorini, ma non ho potuto evitare figli degli amici a profusione e la bella pancia di mia sorella, sfido chiunque in queste condizioni ad azzerare il pensiero al 100%!!
Però devo dire che non c'è stata pena nel restante 20%, solo alcuni pensieri, alcuni scambi di battute con il mio adorato Re. A volte ci guardavamo e ci ritrovavamo in un angolo, spauriti di fronte a tre marmocchi urlanti e ci dicevamo "forse non siamo proprio adatti...." altre volte lui diceva a me "che dici, l'abbiamo beccata?" e altre volte ci siamo detti ancora, di nuovo, che anche se questo pupo non viene ci amiamo comunque da morire.
Nulla di nuovo dunque. A volte mi sembra di essere così stanca da essere disinteressata. Ma poi ogni volta che vado in chiesa e sono lì con l'anima nuda che parlo con Lui, non sono capace di mentite nemmeno a me stessa, e mi commuovo e sento il cuore pesante, e capisco che non sono disinteressata, affatto.
Di positivo c'è che un peso me lo sono tolto: ora tutte le persone care che dovevano sapere come stanno le cose lo sanno. Ho parlato con A. e con C. e con mamma e sorella. Mi sento più serena, le altre domande scomode posso ignorarle, le loro no, non potevo. So che mi staranno vicine senza chiedermi niente, se mi andrà parlerò con loro, se no, tacerò e se un giorno dovessimo riuscire in questa impresa della gravidanza, so che gioiranno in modo speciale con noi e per noi. 
Mi sembra un buon risultato da portare a casa dopo le vacanze, no? Perché, per la cronaca, la cicogna a casa non l'ho portata di certo, arrivano le rosse, le sento, maledette! In anticipo, e infatti avevo avuto l'impressione di ovulare un pó prima del solito... Da un parte meglio così, non perdo tempo a sperarci. 
Purtroppo tutto questo significa che da qui a tre cicli non succederà proprio un bel niente, poco dopo l'arrivo del ciclo e prima della prossima ovulazione il mio maritino partirà per l'altro capo del mondo per lavoro...mi viene da piangere solo a pensarci, starà via DUE MESI...internet a singhiozzo e fuso orario sfavorevole...sono disperata....
So che in questi due mesi rifletterò profondamente sulla PMA omologa e mi informeró. In modo da parlarne poi con il mio Re al suo ritorno al momento debito per poi decidere se e come procedere. 

Saró comunque tristissima, per due lunghi mesi.











venerdì 12 luglio 2013

Notizie dal fronte

No vabbè, questa la devo scrivere. 
In aeroporto, coppia giovane non più di 35 anni. 
QUATTRO figli fra i 5 e i 7 anni e lei INCINTA forse al 6/7 mese. 
1) quando ha cominciato a farli??
2) ne ha fatto uno ogni 9 mesi?
3) 'ndo va con quella panza??
4) 'ndo va con 4 nani??
Erano del nord Europa, organizzatissimi, bimbi vivaci ma disciplinati. 
CHE GRANDI!!!!

giovedì 11 luglio 2013

Vacanza

9 giorni.
Questo il numero di giorni di vacanza per quest'anno. La precarietà del marito non ha permesso altro (in termini di programmazione e di tempo a disposizione) anche perchè è arrivata la mazzata della trasferta: dal 5 agosto sarà dall'altra parte del mondo per due lunghissimi mesi.
E allora non voglio perdere nemmeno un attimo: si parte venerdì pomeriggio e si torna la domenica successiva, di sera. Sole, mare mamma sorella pancione amici e tanto tanto marito. Solo questo voglio. Ho deciso disintossicazione da lavoro, casa, internet, social network, notizie dal mondo. Per 9 giorni stacco.

Ma soprattutto stacco il cervello dalla ricerca. So che non sarà così al 100%, magari ci riuscissi. Ma non so quando ovulerò, nè quando aspetto il ciclo (so solo che non arriva durante la vacanza per fortuna!), non abbiamo avuto il tempo di ritirare il referto della spermiocoltura e sarebbe stato comunque inutile, tanto i medici vanno i vacanza e poi marito parte. Insomma, inutile pensarci prima di ottobre.
A volte penso a tutto questo tempo che passa e nulla succede. Non solo non succede che non rimango incinta, ma non succede nemmeno che indaghiamo, facciamo ipotesi, si cercano soluzioni. Niente, tutto fermo.

Nel frattempo il mondo va avanti e mi regala spunti di riflessione.
La sorella di una collega, 45 anni, in carriera, decide che ora che è giunta ad un certo punto può avere un figlio, anche se ha un marito idiota (parole sue). Peccato che il suo corpo sia andato in menopausa precoce. Va beh, eterologa all'estero. Riesce. Ma al 5° mese c'è un cromosoma che non va. E distaccamento della placenta. Si dispera. Non è ancora tutto perduto, domani si saprà.
Prego per lei, per loro.

Mi dico: bella mia, qual'è la via del tuo egoismo? Un figlio a tutti i costi? Oppure non lottare per averlo? Ossia: sei più egoista a cercare un figlio troppo in là per l'età del tuo corpo (perchè è lui che decide) oppure è più egoista non fare tutto ciò che ritieni eticamente giusto perchè questo bimbo arrivi? In questo periodo mi dibatto su questo pensiero. Ho detto che non sceglierei la PMA per noi. Tranne il primo livello. Quello potrebbe essere discusso. Ma sono disposta? Disposta ad un impegno e a delle conseguenze fisiche, psicologiche ma soprattutto che possono avere ricadute sul rapporto fra me e il mio Re? Questo mi terrorizza. Ed è egoismo, puro. E allora mi dico: che presupposti sono? Forse non lo vuoi abbastanza? Oppure è egoismo il contrario? Volerlo a tutti i costi? A che costo? A costo di rovinare il nostro amore?
E' difficile. Così difficile che non ci voglio pensare. Fino ad ottobre. Non che per ottobre abbia un piano, è solo che è un percorso forzato. Vedremo.



mercoledì 3 luglio 2013

Cornuta e mazziata

No vabbè, chevvelodicoafare?
Ritardo di tre giorni, ovviamente so quando ho ovulato, test NEGATIVO. No ma dico: vabbè infertile, ma pure presa per i fondelli? Cioè, io 'sta Croce me la porto, sto zitta e buona e vado avanti, ma chi, chi sulla faccia della terra dopo tre giorni di ritardo non si sarebbe aspettato un POSITIVO??? Ecchecavolo.
E mò che faccio?? Queste accidenti di rosse non arrivano! Ma nemmeno l'ombra!!! Ho dolori da ciclo ma anche dolori strani, sono depressa ma anche serena, sarà la menopausa???
Il punto è che io devo sapere il perchè delle cose, a volte penso che avrei dovuto fare il medico, o ancor meglio la ricercatrice, non sono molto brava ad affrontare il dolore, soprattutto altrui.
Comunque, dicevo, voglio sapere i perchè: devo capire perchè non rimango incinta e mi metterò l'anima in pace. Voglio sapere come funziona il mio corpo come e perchè ha certe reazioni, certi tempi; e infatti ho imparato che dall'ovulazione DEVONO passare 14/15 giorni. E ALLORA??? DOV'E? IL CICLO DOPO  17 GIORNI????
Purtroppo finchè non vedrò rosso continuerò minimamente a sperarci, e più ci spererò, più mi schianterò quando il risultato sarà comunque NEGATIVO.
La tenerezza di mio marito stamattina, lui, uomo inconsapevole ed ingenuo come tutti gli uomini, che vagamente sapeva che dovevo avere il ciclo, quando gli ho detto del ritardo e del test negativo è rimasto un pò in silenzio e mi ha detto dolcemente "dai non preoccuparti, arriverà...e io non sarò pronto!". Mi ha fatto un sacco di tenerezza, se un giorno dovesse accadere di vedere quel benedetto positivo, so che gli verrà l'attimo di panico, sono sicura. E sono sicura che mi farebbe passare una gravidanza da principessa, no, da regina, da imperatrice, da faraona (non al forno però) e sarebbe un padre magnifico. Se non avessi lui non potrei mai affrontare tutto questo. Mi piego a questa situazione solo perchè c'è lui che mi riempie il cuore fino all'orlo, che quasi non c'è più posto.
Stasera ritiriamo i risultati della spermiocoltura per vedere se il batterio è debellato. A mio parere si dovrà rifare anche lo spermiogramma se non che ne sappiamo di come stanno le cose lì sotto? E comunque non mi aspetto cambiamenti epocali, boh, sono molto scettica.
Vabbè vado in bagno a vedere com'è la situazione.......



lunedì 1 luglio 2013

Peace and love

Non scrivo da un pò perchè non mi va. Mi sembra di autocompiangermi e non mi va.
Per fortuna gli ormoni sono stati più quieti rispetto ai mesi passati e ho tenuto abbastanza a bada i pensieri. Ma oggi il ciclo è in arrivo.
C'è stata mia sorella, con la sua splendida pancia del 5° mese e mai un attimo mi è dispiaciuta, l'ho invidiata o mi ha rattristato. Mi ha rattristato vederla andare via, questo si, lei e il suo pancino.
Non voglio diventare una persona cinica e triste che non può vedere la felicità altrui se no sta male. In primis perchè la felicità ce l'ho anche io, anche senza figli. E comunque che io non ne abbia non è colpa degli altri. E non me la voglio prendere nemmeno con le persone che mi fanno domande a sproposito. Alcune sono insensibili, stupide e ignoranti, ma prescinde dal mio non avere figli. Altre semplicemente vorrebbero la tua felicità, gliene si può fare una colpa? Allora in certi casi lo si spiega dolcemente (in genere si tratta di persone care), in altri lo si fa capire, in altri ancora si lascia correre, qual'è il problema? E mi godo il loro amore.
Peace and love.