lunedì 25 marzo 2013

Prima del verdetto

Sabato mattina all'alba, spermio. Dopo nemmeno tre ore, mentre eravamo in centro a goderci il tepore primaverile, tutti presi dalla mostra di Helmut Newton divertendoci a ridere degli anni '80 e a parlare di fotografia, chiama la clinica per chiedere al mio Re di andare a ritirare il referto lunedì alle 18 perchè il medico ci vuole parlare. Punto, finita la telefonata.
Panico.
Cosa pensare?
Che significa?
Dobbiamo preoccuparci?
E se si, di cosa?
Maritino si innervosisce non poco.
Io non so che fare.
Ne parliamo a singhiozzo, tra la voglia di non pensarci e la voglia di capire.
Ma dico io, ma è modo di comportarsi?? Ho cercato di calmare il marito dicendogli che forse c'è una ragione se si sono comportati così, ma in realtà io un motivo non riesco a trovarlo: per ragioni biologiche fanno subito l'analisi e hanno subito l'esito, a che pro chiamarci e dirci che il medico ti deve parlare dopo il fine settimana?? O con il medico ci parlo subito o mi chiami lunedì mattina!! Delle bestie. E se conosco mio marito, stasera non mancherà di farglielo notare.
Anche se non avrei voluto, non ho resistito e ho provato a cercare notizie in rete, per capire.
Per prima cosa ho cercato di capire se l'esito delle analisi potesse avere a che fare con la salute di mio marito. Mi pare di no, voglio dire, a parte l'esito sulla fertilità mi sembra non si ravvisino mali, con questo tipo di analisi. Questa è per me la cosa più importante.
Poi, in caso di problemi di fertilità ci sono diversi livelli, con altrettanti livelli di possibili cure. E poi c'è la PMA come possibile soluzione.
Eccolo là, quello spettro.
E per 48 h siamo sospesi.
Mi sono resa conto di essere molto molto ignorante a proposito. Certo, è una ignoranza che una si augura, se non ne hai bisogno è un bene!
E' che tante volte la PMA a leggere certe storie, mi sembra - probabilmente sbagliando, spesso - un "ho detto che lo voglio e basta". Mentre altre volte - probabilmente più spesso di quanto io sappia - è una cura ad un impedimento fisico.
Me ne rendo conto ora che anche noi potremmo avere un impedimento fisico.
In quel caso, che faccio?
Che facciamo?

Stasera per cena avremo il verdetto.




Nessun commento:

Posta un commento